Tita Gobetti - Mirror Coach

Il problema è trampolino

mirror-coach-trampolino-problema-amore- Olà Specchio! Sono la tua Memoria.
Sacrableu! Sei qui per rompere con malinconie, giudizi, rimpianti, lagne e altre amenità simili?                                                                              
- Ma va là!! Sei senza fede! Sono Qui per ricordarti l' Adesso, specchietto…non il passato. E poi dal passato puoi scegliere di selezionare solo quello che ti garba e vederlo con un riflesso nuovo! Per ringraziarlo  Quel che sei Ora. Trovi che hai motivi di gratitudine?
Perbacco sì che trovo. E cosa mi dici dell' Adesso?                                         
- Conosci il significato di Cigno Nero? Sono quegli eventi imprevedibili, irripetibili e non necessariamente sempre fulgidi che ti rivoltano l' esistenza, senza i quali la torpidità che caratterizza l' uomo rimarrebbe inalterata. ..e grazie ai quali, se ricalcoli il tutto, noti a posteriori, (col famoso senno di poi di cui son piene le tombe)  che saresti ancora lì  a lacrimarti sul cappotto. Ne hai  da raccontare?                                       
Ne ho una cifra! Te li racconterò a puntate, di modo che ognuno sappia di non giudicare mai  catastrofico un fatto, bensì di chiedersi con quella "bomba" cosa la Vita ti voglia indicare, per donarti  più Gioia…Ecco: ero nella mia forma muliebre umana quando sotto un pergolato, assieme al mio compagno e un paio di amici, tra un casoncello bresciano al burro versato  (sono divini!) e l' altro, mi è stato versato nell' orecchio e nel cuore quanto il mio capino presentasse a mia insaputa delle ramificazioni cornee da diverso tempo. Facendola veloce:negazione,  incredulità, rabbia, depressione, dimagrimento rapido e scatto di reni per reinventarsi la relazione, me  stessa, trasformazioni, viaggi, nuove amicizie, nuova casa, altro luogo di lavoro, conoscenza dei primi libri  e seminari di Risveglio, riconnessione all' amato e  nascita di un figlio adorabile. Senza la bomba sui  casoncelli, probabilmente sarei ancora lì a  lamentarmi di quanto la Vita mi era ostile. Cosa avevo da perdere?
- Cosa?                                                                                                                                                                                        
Niente: ero solo io ad aver paura di giocare nuovi giochi. E mai corna furono più taumaturgiche e illuminanti  delle mie. Grazie Memoria per avermi dato l' opportunità di rivedere  come si crea di Nuovo: rifiutando  semplicemente  che il problema sia senza soluzione. Il Problema è  sempre un trampolino: si ha da saltare.

Aggiungi commento


Codice di sicurezza
Aggiorna

© Tita Gobetti | Tel 030 2523635 | Mappa del sito | Privacy | Realizzato da jointhebiz

You are here Per lei Il problema è trampolino