Tita Gobetti - Mirror Coach

Presentazioni...

mirror-coach-specchiata-femminile-numero-1Hey tu …!!!!

PARLO A TE ….  
Gina, Eva, Stefania,  Francesca, Marta, Carla, Elena  …. o come  ti chiami….
Fermati un secondo, guardami una buona volta senza fare smorfie
E STAI qui davanti a me.

Sono il TUO SPECCHIO MAGICO, lo specchio delle tue brame, quello di quell’ oca di Biancaneve  ( .. e i  7 piccoletti l’ avevano  ben ammonita  a stare ATTENTA e  NON aprire al primo TOC TOC  e lei invece, sveglia,  si mangia subito la  mela  marcia. )
Esperienze.
Speriamo che dopo abbia imparato!

NON a eliminare la frutta dalla dieta .. cosa hai capito!!
A STARE ATTENTA al “buonismo”!!!!
Mi avesse dato ascolto, qualche volta,….. le avevo detto di riflettere!

Ma si può sapere cosa hai sempre tanto da fare e perché non ti fermi davanti a me a guardarmi?
Hai paura di che?
Cosa succederebbe se mi guardassi e vedessi che stai frignando (e NON perché stavi affettando la cipolla per il soffritto del sugo per tuo figlio)?
Sarebbe poi così terribile??
Fallo lo stesso, coraggio!!
Ti prometto che poi andrà tutto meglio.

Dunque…Cosa succederebbe se ti riflettessi che non ti metti più da secoli un filo di trucco,  che hai la crescita di un colore e la chioma di un altro, ti facessi vedere  le bolle di   nuvolette dei tuoi  pensieri, LI’, sopra la testa come un fumetto,……… 
Adesso te li  rifletto ben bene:“Ora finisco il sugo, poi butto la pasta e se faccio in fretta riesco ad andare a prendere a scuola Puccetto, così non chiedo niente a quello stronzo di suo padre che tanto troverebbe qualche scusa o impegno  come al solito, per non venire. Poi mangiamo alla svelta e aiuto il piccolino con tutti quei compiti che ha poveretto, (ma avessi il coraggio di dire alle sue insegnanti che sono sceme a dare così tante schede)….. poi lo faccio giocare  e  intanto stiro quella montagna di roba lavata e riesco a tornare  in ufficio in orario.

I ragazzi stanno a casa a giocare un po’ con la Play e si fanno compagnia, tanto sono bravi e quando torno preparo a tutti una pizza, anzi mi devo fermare al  super a comprare mozzarella e wurstel, che non ne ho più.
Cavolo,  i ragazzi si farebbero anche il dentifricio al sapore di wurstel!! Saranno mica drogati, ‘sti cosi!?  
E avrò abbastanza soldi per il super?
Mamma mia quanto ho speso questa settimana: il mutuo, la rata condominiale, le medicine omeopatiche che costano una cifra e tutti mi dicono – ma compra gli antibiotici, li passa la mutua, ma che originale che sei, comprare le medicine in Francia  solo perché le paghi meno.. ma compra quelle che comprano tutti, invece di quei granellini!!! Ma sei strana!! – Si facessero i cazzi loro.
Vabbè, dunque facciamo mente locale:..  riordino tutto il casino che avranno fatto i ragazzi,  ceniamo, mi coccolo un poco Puccetto mio, chiacchieriamo e gli dico che gli compro qualcosa di superbello domani,….. che mi sento male se ripenso che ho alzato tanto la voce e l’ ho sgridato perché non aveva finito gli esercizi di inglese …. Lo manderò a lezione privata …  se faccio quell’altro lavoretto riesco a pagargliene una alla settimana, di lezione. Ho esagerato a urlare  ma non ce la faccio più. Volevo tanto essere calma … ma non ce la faccio più tutto da sola.

Dio che faccia che ho!!!
E tutto quel lardo sui fianchi quando è arrivato?
Cosa è successo?
Come ho fatto a ridurmi così?
Non riesco nemmeno più a guardarmi nello specchio.
E cosa piango poi?
Non serve a niente piangere.
Perché proprio a me?
Che vita del cavolo!”

OTTIMO TESORO!! HAI FATTO IL PRIMO PASSO. COMPLIMENTI, SEI STATA CORAGGIOSISSIMA E SO CHE QUELLO CHE TI HO FATTO VEDERE ERA TERRIFICANTE MA TE LO DOVEVO  PUR RIFLETTERE PERCHE’ POTESSIMO CAMBIARLO.

Ora arriva la buona notizia, bella mia.
Che ne diresti se ti svelo un segreto: che PUOI  se  VUOI, cambiare quello che hai letto nella nuvoletta sopra la tua testa?
Quello che avevi scritto nella tua  mente aveva creato l’ immagine che io ti riflettevo.
L’ ho fatto per mostrartela….  ma sai, tesoro, quello che non ti piace lo PUOI,  anzi lo DOVRESTI VOLER  cambiare, non ti pare?
Come?
Intendi chiedermi “come cambiarlo”?
Ma angelo mio, divina creatura, come faccio IO a sapere COSA VUOI?
Io sono solo uno specchio, però sono magico e ti posso dare qualche suggerimento, così che tu possa vedere qualcosa dentro di me che ti faccia sorridere ancora, ……come quella volta che Lui  -( non chiamarlo più stronzo, fa male a te!! ….. e non è vero, poi) - ti aveva guardato negli occhi, intanto che passeggiavate sotto la pioggia e ti aveva detto che non aveva mai conosciuto una donna meravigliosa come te.
E adesso perché piangi di nuovo?
Forse perché lui, lo stronzo – lo hai chiamato tu  così, ricordi? – non c’ è più?
Ma tesoro, hai cominciato PRIMA  tu  a considerarlo stronzo, senza accorgerti di quei benedetti fumetti invisibili che hai sulla testa…  lui li ha letti e si è SOLO  adeguato!!
Hai attirato quello che avevi in mente!!

TU HAI LA RESPONSABILITA’ di quello che credi, sai, che ti piaccia o no!
Si chiama RISONANZA..
Dici di no?
E’ proprio stronzo stronzo?
Sarà!!! Se lo credi TU.
L’altra tipa non è d’accordo, però. Per lei lui è meraviglioso,  come per te una volta.  Ma se continui a volerlo stronzo allora è bene che si volatilizzi, che scompaia dalla tua mente! Come fai a pensare a uno stronzo – scusa, lo dici sempre tu – e non sentirti  TU una pupù?!

Cambia Pensieri, anima bella!!
E cambiamo anche lessico: niente più stronzi ne’ pupù.
Il concime è bello perché fortifica ma se è troppo,  bruci il terreno e non coltivi più niente di buono.

A cosa ti piacerebbe pensare, dimmi?
Lanciati, cocca, lanciati, come faccio a fare il bravo Specchio se vedo solo buio nella tua mente?
Puliamo un pochino e guardiamo con attenzione cosa pensare di meraviglioso per te, dai!!
Un sorriso ……. Ma che meraviglia!! Vedi che sai sorridere ancora?!
Forza, pensa a qualcosa che ti piace…
Ecco che arrivano i pensieri nuovi: ….
Una seduta dal parrucchiere, un week end con il ragazzino e un suo amico per vederli giocare felici assieme e intanto tu cosa fai… ti fai corteggiare un po’? …Nooooo??? Brrr …..è ancora un pensiero terrificante per te, lo vedo, sei ancora decisa a credere che gli uomini ti fanno soffrire o ti imprigionano…..e allora rischi di incontrare proprio quelli.

Vabbè, andiamo avanti con qualcosa d’ altro, forse è presto per QUELLO…..
Qualche cena divertente con amici?! … ..SIIIII… questo pensiero è forte, ha proprio una bella tinta, te lo specchio subito.
Guarda che bei colori, che profumo di gioia, risate, una pizza tutti assieme …  
OK e poi? … Un Gioco con delle Carte Magiche,  dei massaggi e un po’ di ginnastica ..BENE!!!

Dove prendi il fiato, il tempo  e l’ energia, dici? Che ne so io? Sei tu che pensi, non io.
Io mi limito a rifletterti  e basta.
Però potresti anche pensare che le SOLUZIONI ci sono, sono lì, forse nel tuo cuore più che nella tua testa.
Potresti chiedere aiuto,  sorridendo,  lasciando perdere la paura che ti dicano di no.
Oppure chiedere, nonostante la paura, ancora e  ancora  e cambiare modo di chiedere e chiedere ancora ………  e dire GRAZIE, anche quando non ti danno un tubo o ti offrono quello che non ti sembra interessante.

Tu RINGRAZIA, RINGRAZIA COMUNQUE e SCEGLI quello che vorresti: essere amata? Apprezzata? Tranquilla? Gioiosa?
Allora regala quello che vuoi ricevere, non dare più dello stronzo a chi un tempo hai tanto amato!! Lascialo perdere e basta.

Stai attenta a quello che pensi!!  Dovresti pensare a quello che VUOI ricevere, e lasciar perdere  tutto quello che NON   ti interessa perché altrimenti sarai sempre legata a quello che NON VUOI, anche solo attraverso il rancore e la rabbia.

Sono legami forti, il rancore e la rabbia; per quanto ti riesce RICALCOLA,  ogni volta che ti accorgi di PENSARE A CIO’ CHE NON VUOI.SCEGLI QUELLO CHE VUOI ESSERE, FARE, AVERE.
Scegli in ogni  benedetto Istante. 
Dici che per farlo dovresti stare attenta??
SI, E’ VERO, PER  AVERE IL POTERE DI SCEGLIERE … DEVI STARE MOLTO ATTENTA: vuoi l’ Amore o la paura?
Preferisci AVERE RAGIONE quando ti accorgi di pensare che il mondo fa schifo OPPURE  ACCETTI CHE PUOI AVER SBAGLIATO  E PENSATO INCONSAPEVOLMENTE………VUOI CAMBIARE E SCEGLIERTI FELICE? VUOI????? O VUOI CONTINUARE A LAMENTARTI?

Tu dici che “pensare a essere felice” è un conto e “crederci” un altro? E’ vero, hai ragione ma ti assicuro che è questione di allenamento.
Non ci credi?
Allora ti rifletterò ancora i risultati di non averci creduto.
Io non c’ entro; sei tu la Regina e comandi tu, NEL TUO MONDO DI PENSIERI.
E i tuoi pensieri creano la TUA realtà, il TUO mondo, le TUE emozioni.

Non credi al tuo potere? 
Non credi di essere in grado di CREARE? 
MA lo hai già fatto, hai già creato tutto quello che hai vissuto, solo che  non avevi che  “il manuale di istruzioni”  che ti posso far vedere ora.
Avevi quello degli “altri”: genitori, amici, insegnanti, televisione e quelle  sono istruzioni da far paura, non valgono niente, gettale ormai.
Lo hai visto spesso  agire CONTRO di te, il tuo potere,  anziché a tuo FAVORE. 
Oggi prenditi la responsabilità di rinascere come vuoi tu.

Cosa pensi adesso?
Vedo: …. pensi che hai tanti sogni e per renderli reali hai bisogno anche di soldi…
Se credi di aver BISOGNO di soldi AVRAI BISOGNO di soldi.
Creerai il BISOGNO, la MANCANZA.

Tu sei GIA’ ricca: sei ricca della Libertà di mutare i tuoi pensieri, dopo aver osservato quello che hanno creato e non ti piace. 
Sei bella, sei amata e amorevole: SCEGLI DI  CONOSCERE  CHI PUOI ESSERE E DIVENTARE.

Se hai sogni sei ricca: se hai sogni hai anche il Potere di renderli reali.
“Se lo puoi sognare lo puoi fare”. Lo affermava Walt Disney, quando pensava al Parco dei divertimenti più grande del mondo.
Disney ha  chiesto ad  oltre 300 banche prima di trovare quella che aveva fiducia nel suo sogno e accettasse di finanziarlo ma non si è perso d’animo.

Non mollare, non mollare mai.…..
E per quanto concerne i soldi e la Libertà, finanziaria o altro, dopo che hai osservato come ti sei  imprigionata da sola, inconsapevolmente,  lamentandoti della tua vita e del mondo ….. ora  stai serena.
C’è sempre un mago o una fata nei dintorni, quando sei pronta ad accoglierli.
Sempre. …..

Ti rifletterò  tutto alla prossima specchiata e  sarò più limpido ancora.
TI    ABBRACCIO QUANDO TI ABBRACCI TU 
Lo Specchio Magico

Aggiungi commento


Codice di sicurezza
Aggiorna

© Tita Gobetti | Tel 030 2523635 | Mappa del sito | Privacy | Realizzato da jointhebiz

You are here Per lei Presentazioni...