Tita Gobetti - Mirror Coach

MAI ODIARE CAINO

 
mirror-coach-caino-fratelli-dio-egoBenedetto giorno a te,  spirito sconosciuto. Avanza. Chi sei?
 
-Posso? Permesso..scusa…Sei lo Specchio Magico? Mi avevano detto che eri morto!
 
- Non ho attributi da toccarmi per scaramanzia e lo faccio mentalmente, che è poi la stessa cosa. No caruccio. Sono vivo, vivissimo, risorto,  anche perché la morte è un’ invenzione dell’ ego per farti paura della vita. Sei spirito CON  un corpo. Tu  chi angelo sei? Mi pari  il ragionier Fantozzi, dalla piaggeria del  codice comunicativo!
 
- No. Io sono.. (gulp). Io sono Caino.
 
- Ohhh che piacere ragazzo! Tempo fa conobbi tua madre: Donna formidabile Eva. E tu certamente sei frutto dello stesso seme. Benvenuto Caino! C’ è anche Abele? No? Amen.
 
- Ma Specchio, tu non sai chi sono io. Non hai letto la Bibbia? 
 
-Certo caro:  l’ ho interpretata grazie al mio Insegnante di pace e so che tutto ciò che vedo ha il significato che gli voglio dare. Nulla è come appare. Io non  ti guardo con gli occhi dell’ ego che ci grida  che siamo separati fra noi e dall’ Amore che è Dio. Ti vedo  attraverso gli occhiali del Suo Spirito,  che mi mostrano solo la Verità: c’è solo  Amore o richiesta d’ Amore. E la risposta è Una. Fine. Vieni che ti abbraccio.
 
-Ma lo sai cosa ho fatto? E mi vuoi abbracciare ugualmente?
 
- Oooohhh, basta lagne: io  sono stato creato apposta per accogliere con amore. Sei venuto per questo! Cosa è successo perché ti venisse l’ idea di  sfondare il capo a tuo fratello?
 
-Specchio:  lui era biondo bello e ceruleo..era il cocco di tutti e riceveva solo elogi:  “Guarda Caino e impara  come traccia  i solchi bene Abele! Come li scava  belli dritti! Come sparge bene i semi .. e come tiene regalmente  l’ aratro !!” A me mai un riconoscimento. Mi è venuta un’ invidia,  una rabbia….E ho preso la pietra. Ma non volevo fargli male. Non so cosa si sia  impossessato di me. Poi sono scappato e mi sono nascosto. Ora sono stanco di fuggire ed eccomi qui.”
 
- Caro! I tuoi genitori erano un po’ ignoranti e con poco tatto. D'altronde non erano ancora nati i grandi pedagoghi ..e amen. Perdonali. Se tu sei ancora qui, Caino, significa che anche Abele se ne sta  in giro  e recita il ruolo di vittima con qualcun altro. Quindi nessuno è decesso e tu cessa di nasconderti e prenditi la responsabilità di stare nel mondo un po’ più consapevolmente. Punto. Ricomincia.  Liberato dal  fardello della colpa,  in cosa ti vedi capace di brillare? 
 
- Io ero una forza a spaccar legna, a portare i pesi e in generale nei lavori pesanti. Abele era un po’ gracilino e la mamma non voleva che facesse fatica. Ma io non me la sento ancora di mostrami al mondo: prima facciamo un po’ di sedute, prego!
 
- Come vuoi. Ho trovato! Mai sentito del Wrestling? No? Bene:  lì puoi lottare senza odio, per spettacolo, scaricare un po’ di rabbia,   tenere  una maschera ed essere acclamato e amato dal pubblico. Adesso mi connetto a  Youtube e ti mostro un po’ di video, così capisci. Sei contento? 
 
-Grazie tante Specchio. Sento di essere stato accolto amorevolmente da te.
 
-Certo caro: mai odiare la parte di te che ha sbagliato.   E’ passato.. e il passato non esiste che nella tua mente, non è reale.  Se odii   dai ancor più energia alle forze oscure della separazione. Nei pensieri, se non negli atti, tutti compiamo assassinii ma non abbiamo il coraggio di guardarci quanto  poco Amore CREDIAMO di essere/avere….  E'  FALSO. Respingi la tentazione di vederti colpevole. Accetta di ascoltare le tue paure e  dalle allo  Spirito di Dio. Lui ti suggerirà   emozioni gioiose, pensieri e azioni in linea. AscoltaLo. Farsi guidare  da Lui,  è Rinascere come siamo: tutti Figli di Dio e quindi fratelli.  Sii vigile per scegliere la Voce dell’ Amore,   perchè l’ ego   non possa impossessarsi  di te per  separarti e   dirti che devi nasconderti dalla vita.  Vai in pace Caino.

Aggiungi commento


Codice di sicurezza
Aggiorna

© Tita Gobetti | Tel 030 2523635 | Mappa del sito | Privacy | Realizzato da jointhebiz

You are here Per lui MAI ODIARE CAINO