Tita Gobetti - Mirror Coach

le scarpe del bruco

mirror-coach-bruco-morte-rinascitaHeilà  bruchino come  stai?                                                                                                            
- Ciao Specchio.. non sto Ok:  sono stufo di strisciare e vedere i campi solo dalla cima  di un gambo di papavero. Voglio elevarmi. Ieri mi sono chiesto: IO  PERCHE' ESISTO? COME POSSO FARE LA DIFFERENZA NELLA MIA VITA E PER  IL MIO PIANETA? QUALE E' LA MIA MISSIONE?                                                                                                                      
Già, quale è? Non hai che da togliere la briglie ai tuoi sogni e agire, con costanza e determinazione, un passo dopo l'altro, step by step e soprattutto emozionarti durante il percorso. La vita non è un collage di pezzettini da incollare.E'  piuttosto è un placage: ritagli di tanti  momenti  preziosi, terrificanti, bui o scintillanti,  appoggiati sul foglio del tempo….da spostare a piacere. Basta una folata di vento a scompigliarli…..non fissarli  con la colla, perché ti annoierebbe.                                                                                                                                 
- A dirla tutta sono proprio voglioso  di trasformarmi in farfalla: so che questa è la mia naturale   evoluzione. Eppure l' idea di imbozzolarmi mi risulta lievemente ansiogena.                                                                                                                                                              
Sarà ben più che ansia quella che vivrai, se veramente la Metamorfosi ti attizza! Non è automatica la tua evoluzione sfarfallante: può accaderti di restare inconsapevole un solo istante  e quindi   finire spiaccicato sotto la suola di una scarpa qualsiasi. La vita è un tale Mistero! Non preoccupartene adesso: se una futura mamma  dovesse immaginarsi il travaglio, forse la specie umana si estinguerebbe. Continua ad agire come se fossi già alato, immagina cosa vedresti, dove andresti, che emozione ti colorerebbe, chi incontreresti in cielo - (certo altre creature, diverse da quelle del suolo).                                                                                                                   
- Grazie del consiglio, Specchio. Un' altra cosa: io lascio qualcosa che mi è penoso e tuttavia  conosciuto senza sapere cosa  mi attende in aria. Mi muoverò  in un altro elemento!                                                                                                                                                          
Non occupartene ora. Lascia in dono a qualcuno le tue numerose paia di scarpine e impegnati con grande coraggio a superare gli spasmi delle tue doglie. Vedo già i colori delle tue ali disegnare voli nel profumo dell'aria. Spingi bruchino..e respira.

Aggiungi commento


Codice di sicurezza
Aggiorna

© Tita Gobetti | Tel 030 2523635 | Mappa del sito | Privacy | Realizzato da jointhebiz

You are here Per lui le scarpe del bruco